Confessioni …

Sono qui a casetta, buttata sul divano con i miei piccoli angeli, una da un lato e una dall’altra.
Oggi volevo fare un sacco di cose invece non sono riuscita a fare nulla. Ho proprio una brutta giornata. Devo dire che mi sono sveglia bene. Dovevo partecipare alla celebrazione del matrimonio di amici che mi hanno invitato anche per il pranzo ma a cui non potevo andare. Mi sono svegliata pensando a come vestirmi e a scaldare la mia reflex per fare un sacco di foto … ma poi è andato tutto storto e ho dato forfait.
sola-e-triste

  Continua a leggere

SuperEnalotto, centrati 6 e 5+1 a Catania e Milano. Sogno svanito per milioni di Italiani.

Sogni infranti per milioni di Italiani (e non).
Il 6 è stato centrato a Catania dove sono stati vinti ben 100 milioni di Euro.

Non ho giocato ma ho sognato cosa avrei potuto fare con tutti quei soldi.
Ho anche pensato che visto che in Italia siamo 60milioni sarebbe bastato dividere la vincita tra tutti noi.

Insomma 1milione di Euro a testa non sarebbe stato male, no?! E al vincitore basterebbero 40milioni, no?!

Vabbè, per ora, sogni infranti per tutti meno una fortunatissima persona che ora i suoi sogni potrà realizzarli. Beata questa persona che si è aggiudicata la più alta vincita al mondo.

Con tutti quei soldi non si deve nemmeno pensare a cosa fare e cosa non fare …. si può fare praticamente tutto tutto.

I numeri fortunati:

Numeri 7 20 21 74 75 81
Jolly 33  
SuperStar 10  

Io per prima cosa avrei sistemato i nostri impegni per la casa e i miei genitori. Poi li avrei usati per realizzare un piccolo sogno lavorativo del mio Matthew e poi viaggerei. Non lascerei assolutamente nulla di quello che è la mia vita. Non mollerei per nulla l’università che aspiro a terminare e non comprerei una super villa. Forse comprerei la macchinina nuova anche se sono trooooppo affezionata alla mia.

Però realizzerei dei piccoli sogni … come adottare (a distanza) e sostenere tutti i bimbi che ho visto e conosciuto in Kenya in un orfanotrofio a Malindi (se non altro gli farei sempre trovare qualcosa di buono e nutriente nella dispensa, senza che ogni giorno si chiedano cosa mangeranno e se mangeranno); come sostenere i bimbi e le donne in difficoltà nei paesi soggetti a situazioni particolari (es. Darfur) e come sostenere tutte le associazioni e/o rifugi che tutelano ed accolgono gli animali. Il tutto vorrei farlo personalmente perchè non mi fido di tutte le associazioni.

Di sicuro, oltre a tutto ciò, mi avrebbero permesso di studiare tranquillamente e di fare i due anni di pratica senza problemi. Ovviamente – se poi ci avanza tempo (che diventerebbe il vero problema) – faremmo tanti tanti tanti viaggi.

Voi cosa avreste fatto con 100milioni di Euro?!
Chissà cosa farà il Vero Vincitore.

Vabbè … ora basta sognare!!!
Torno a studiare che è meglio!
Buona serata a tutti.
JM

LEGGI LE NEWS sull’articolo
Continua a leggere

Lui!

Stanotte lui mi ha abbracciato come piace a me
solo lui sa come.
Ho sentito il calore del suo corpo,
il suo profumo mi ha inebriato corpo e mente.
Mi manca, mi manca tanto.
Mi manca come non mi è mai mancato nessuno.
E’ tutto un sogno … è stato solo un sogno
Un bel sogno.

Justine M.

BUON WEEKEND A TUTTI.
SMACK

A casa come in Vacanza … a volte si può!

A casa come in Vacanza … ho scoperto che è possibile.

Continua a leggere

Ravin: Huvanfen Fushi Maldives

Wow avete mai sentito questo CD? E avete visto il Dvd?
Spettacolari.

Adoro questo cd. E’ un misto tra una ventata di aria pulita ma anche di ricordi.
Di splendidi ricordi … ricordi oltre oceano. In posti magici che mescolano natura, pace, bellezza e futurismo.

E’ in stile Buddha Bar, non a caso Ravin è stato uno dei maggiori dj di questi locali (poi diventati cd).
Il brano 7 poi con il sax ti entra proprio dentro. Ha un bel potere.

Io che amo la musica e che è la colonna sonora della mia vita, sento questo cd entrarmi dentro e riempirmi il cuore, i pensieri e la mente. Ascoltandolo mi viene voglia di chiudere gli occhi e lasciarmi andare ai movimenti che questo ritmo ispira. Luce soffusa e … volare, ondeggiare, ballare.

Con gli occhi chiusi immaginare posti incantati … dal mare e dalla natura spettacolari …

Le onde, i tramonti, il cielo, le stelle, il mare di sera, il verde delle coltivazioni di canna da zucchero (la mitica sugar cane) e di te che scorrono veloci, le cascate, il colore della terra che si illumina dei raggi di sole cambiando colore in continuazione, i panorami eccezionali in riva al mare o sopra una collinetta fresca e stupedamente verde, i bambini che corrono, la popolazione che cammina, le donne indaffarate nelle loro vicende con vestiti coloratissimi, gli sguardi incuriositi, il caos del centro e la multietnicità che si scopre sempre di più girando nella mia mente (e in quel fantastico paese), il profumo e i colori dei loro mercati, la sensazione di benessere e di spensieratezza di quei giorni meravigliosi …..

e poi, per essere ancora più terrena … il profumo degli asciugamani puliti in camera, il profumo di alohe appena rientrati in hotel, la cena a lume di candela in piscina che diventa un tuttuno col mare, la grande montagna che fa da sfondo alle nostre giornate, i giardini curati, l’insalatona (la cesar salad) in riva al mare, le grandi onde che si infrangono sulla barriera corallina, le piccole onde che arrivano sulla spiaggia, l’immenso del mare che fa sparire il resto, gli ombrelloni di paglia, e i lettini comodissimi, i sentieri tra sabbia e giardini perfetti e con una varietà infinita di fiori, il fiore tra i capelli e il sorriso mio e delle persone al mio fianco …  il mio paradiso!

Riapro gli occhi e mi riscopro sorridente e per un attimo ritrovo la persona che ero … bella, sorridente, felice, allegra nonostante i mille problemi, forte … per un attimo ritrovo la voglia di fare, di amare, di organizzare feste e serate con amici, di stare tra la gente, la voglia di godermi tutto ciò che la vita offre … per un attimo ho la sensazione di essere di nuovo io … quella persona sempre dinamica e sempre sorridente… per un attimo!

Poi mi rendo conto di tutto quello che non sono più e darei oro per tornare indietro … “chissà forse un giorno sarà così”, penso! E mi accorgo di avere gli occhi pieni di lacrime e i nodi alla gola … chissà se davvero potrò ritornare di nuovo in me!!

Intanto faccio miei tutti quei ricordi e quelle fantastiche emozioni!

Justine

PS:  il posto di cui parlo non ha nulla a che fare con le Maldive!