Via Libera ai cani nei locali pubblici

Mentre qualche giorno fa usciva la notizia del sindaco di Vivaro,un comune in provincia di Pordenone, che chiedeva l’autorizzazione di abbattere tutti i cani del canile comunale (notizia) – richiesta che ci lasciato davvero di stucco e che ha provocato numerose reazioni (leggi) – oggi esce un’altra notizia interessante riguardante il mondo animale ed è secondo me una bella risposta a tutti i Sindaci e a coloro che per risolvere i problemi, invece di andare avanti, tornano ai metodi della  preistoria !!!

 Si tratta di una proposta di legge presentata dal presidente della Commissione Sanità regione Toscana che aprirebbe le porte dei locali pubblici anche ai nostri piccoli amici. La trovo una proposta interessante perchè abbatterebbe un bel pò il fenomeno dell’abbandono dei cani, e ci permetterebbe di non lasciarli più chiusi sempre in casa perchè non possiamo portarli da nessuna parte. Proposta che -come previsto – ha causato anche delle polemiche ma con obbiezioni risolvibilissime. Ascolta   servizio TG5

Altra notizia interessante è uscita stamattina e riguarda il divieto di esporre animali nelle vetrine dei negozi (articolo in basso).
Evviva finalmente qualcuno si muove per difendere gli animali … peccato solo che queste proposte e leggi siano limitate slo ad alcune regioni!!!! Ma voglio essere fiduciosa e sperare che quanto prima altre regioni si conformino tutto ciò.

LEGGI ARTICOLI  

Continua a leggere

Panda Uccisi Norimberga

Panda Rossi Uccisi 

Ed ecco l’ UOMO.

Mentre scrivevo di quanto è bella la natura e quello che abbiamo … leggo questa notizia.

L’uomo non smette mai di stupirmi … ditemi il senso di questo gesto.
Due piccoli Panda rossi uccisi nel loro recinto, squartati (parola forte ma è così).
La cattiveria gratuita in questo mondo non si esaurisce mai. Cavoli PERCHE’? Cosa mai avranno fatto quei due Panda. Vivevano nel loro misero spazio e non facevano male a nessuno! Vabbè leggete l’articolo dell’Ansa e tirate voi le somme.

05pandarossi.jpg

Ansa 21/02/2008 Continua a leggere