We are the World 25 for Haiti!

Poco più di un mese fa HAITI è stata devastata da un terribile terremoto. Ad oggi le vittime accertate sono 217mila! Un numero davvero enorme e che fa impressione! 217mila persone hanno perso la vita quel giorno, quando la natura si è voluta far sentire con una fortissima scossa. Il numero delle vittime viene confermato dal Ministro Haitiano dell’Interno Paul Antoine Bien-Aimé che interrogato in proposito ha risposto: “Ci sono persone che parlano di 230 mila morti, ma per quanto ci riguarda, ne abbiamo contato un po’ piu di 217 mila. E queste sono cifre appurate”.

Tutto il mondo da quel giorno si è mosso come poteva per aiutare la popolazione Haitiana e per reperire ed inviare fondi per ricostruire e sostenere un paese distrutto. George Clooney ha messo in piedi un telethon, della durata di circa 2 ore, che ha coinvolto moltissime Star di tutto il mondo con una diretta da Los Angeles, Londra e San Francisco e che ad oggi ha raccolto -in collaborazione con ITunes, Mtv e le tv di tutto il mondo- circa 112mila dollari. Altro telethon è stato organizzato in Canada e in altre parti del mondo.

Oggi però c’è un’altra iniziativa interessante … ma anche criticabile…probabilmente!
Parlo di “WE ARE THE WORLD 25 for HAITI“: la nuova versione della splendida WE ARE THE WORD di Michael Jackson, Lionel Richie e Quincy Jones. Gli ultimi due hanno voluto riproporre una nuova versione di questa splendida canzone per poter raccogliere fondi da poter inviare ad HAITI. Certo non si può sicuramente criticare un’iniziativa che raccolga fondi per aiutare tutte quelle persone che adesso non hanno davvero nulla e non si può neppure dire che Michael Jackson non sarebbe stato il prima linea in questa causa. Criticabile però probabilmente è il modo! Concordo con i moltissimi artisti che affermano che WE ARE THE WORLD è nata con uno scopo e che è “intoccabile”! Se MJ fosse ancora tra noi avrebbe sicuramente fatto anche l’impossibile per aiutare questa popolazione ma forse con una nuova canzone, dedicata solo ed esclusivamente agli Haitiani: non sicuramente un remake! Tra l’altro penso che per il fatto stesso che è un remake non otterrà poi così tanti fondi pur essendo unica la canzone in se. Inoltre questa nuova versione si contrappone all’album HOPE FOR HAITI, contenente tutte le esibizioni degli artisti che hanno partecipato al telethon di George Clooney, che ha riscosso un successo strepitoso con oltre 171.000 copie vendute e figura primo nella classifica settimanale dei 200 album più venduti negli Stati Uniti.

Voi che pensate del nuovo remake di We Are the World (al di la dello scopo per cui è stato creato)? Eccovi il video … rimarrete stupiti della prima parte, sopratutto per una chicca che non vi anticipo. La seconda parte … beh … a voi i commenti!

Qui il canale wearetheword su youtube.

“WE ARE THE WORLD 25 for HAITI”: REMAKE!

“WE ARE THE WORLD for AFRICA”: ORIGINALE!

HOPE FOR HAITI (album) invece lo trovate in vendita su ITunes a 6,99$ (all’interno del video stesso troverete l’indirizzo per contribuire ed aiutare la popolazione di Haiti).

Ciao
Jus

Annunci

Dalla parte degli animali!

Ho appena letto un articolo/denuncia del mio amico Chit e mi ha davvero scosso!
Come ho commentato nel suo blog, chi mi conosce sa che sono un’amante degli animali. Ancor oggi rimango davvero scioccata nel vedere quante persone mi trovano cliccando nei motori di ricerca “come uccidere un cane“. In quell’articolo parlo soprattutto di cani ma includo in realtà tutti gli animali. Prendere a calci e dare fuoco ad un riccio … Continua a leggere

Turisti con i ns amici a 4 zampe

tur_4_head2

“Turisti a 4 zampe” è un progetto promosso dall’On. Brambilla con la collaborazione dell’On. Francesca Martini, sottosegretario di Stato al Lavoro, Salute e Politiche Sociali. Una guida che raccoglie gli indirizzi delle strutture turistiche italiane dove i nostri amici a quattro zampe sono i benvenuti … “

TURISTI A 4 ZAMPE

(http://www.turistia4zampe.it/)

 

tur_4_head1

Earth Hour – L’ora della Terra!

banner_728x90

Il 28 marzo, dalle 20,30 alle 21,30 è l’ Ora della Terra – Earth Hour.
In tutto il mondo grandi città con i loro monumenti, piccoli comuni, aziende e singoli cittadini nelle loro case spengono le luci per chiedere ai grandi della Terra di agire contro i cambiamenti climatici. Un gesto semplice, per accendere un messaggio che risuonerà in ogni angolo del Pianeta. earth_hour

 

ADERISCI alla CAMPAGNA
e SPEGNI PER UN ORA LE LUCI

Countdown e sito ufficiale

Earth Hour: ecco come si svolgerà la maratona del clima

L’Ora della Terra, evento planetario WWF, attraverserà 25 fasce orarie, dalle coste del Pacifico ai paesi delle coste atlantiche, mirando a coinvolgere un miliardo di persone.

Il giro del mondo dell’Ora della Terra attraverserà 25 fasce orarie, dalle coste del Pacifico ai paesi delle coste atlantiche, mirando a coinvolgere un miliardo di persone con il click di un interruttore per una grande ola mondiale di buio.  Tutto inizierà alle 7.45, ora italiana, di sabato 28: dall’altro capo del mondo le prime a spegnersi (alle 20,30 locali) saranno le Chatham Islands, un piccolo arcipelago al largo delle coste neozelandesi, il luogo più lontano dall’Italia poiché distano circa 19.250 chilometri dal centro di Roma“. Dalla Nuova Zelanda in poi sarà un susseguirsi di spegnimenti spettacolari con Sydney, Pechino, Tokyo, Bangkok, Nuova Delhi, Mumbai, passando per Roma, Parigi, Atene, Madrid, Budapest, Copenaghen e finire a ovest con Rio de Janeiro, New York, San Francisco. Chiuderà la maratona Las Vegas .Per citarne solo alcune.  Continua a leggere

Tanta Voglia di Primavera

Non so voi ma io non ne posso più di pioggia, fango e vento. Sarà che con la piccola gigante Maya (già 23kg a 6 mesi) con il brutto tempo tutto si complica e risulta essere più impegnativo . Non lo so, ma sono stanca del semibuio. Ho voglia di luce, ho voglia di sentir cantare gli uccellini fuori, di veder splendere il sole, di sentire qualche brivido caldo, di vedere i giardini tornare verdi e gli alberi riempiersi di colori e fiori, di poter spalancare porte e finestre … E’ presto lo so, gennaio deve ancora passare, febbraio sarà lungo e il grande freddo ancora deve arrivare.Uff. Voglioooo la primavera, è la mia stagione preferita, con l’autunno, e ora inizio ad averne voglia.

Torno a studiare.
Un abbraccio
Justine

primavera1 justine

Raccontare con la Luce

Da questa settimana vorrei iniziare una nuova rubrica: “Raccontare con la Luce”
Io ho una grande passione … a cui purtroppo riesco a dedicarmi pochissimo: la fotografia.

Sapete che significa “fotografia”? Io l’ho scoperto da poco: Scrivere con la Luce

Ho una macchina reflex fantastica che mi consentirebbe di fare davvero molte foto ma non sempre me la porto dietro e, per questo, non sempre sono pronta.  Brutta abitudine per un aspirante fotografo ma vabbè quel che sarà sarà. Però sono un’osservatrice e mi piace curiosare, studiare e ammirare tutte le fotografie oltre che farle.

Così ho deciso (spero d’essere costante) che ogni settimana sceglierò (ovviamente a mio gusto) una foto (tra quelle che potrete inviarmi, tra quelle che scoprirò nella rete o tra quelle di conoscenti, amici e parenti) e la posterò qui per rendervi partecipi delle bellezze del mondo. Gli argomenti principali saranno natura, animali, persone (popolazioni e ritratti), città, arte.

Il mio obiettivo vorrebbe essere raccontare quello che c’è di bello e di brutto e quello che accade nel mondo attraverso delle fotografie, attraverso gli occhi e i disegni di persone. Vorrei anche riuscire a farmi conoscere così e a trasmettere emozioni (positive o negative che siano).

A questo serve la fotografia: a trasmettere emozioni e sensazioni, a raccontare storie belle e brutte, a rendere vivi alcuni momenti della propria vita e a rendere partecipi anche gli altri. La fotografia è raccontare un evento, un viaggio, una storia, un momento

La foto di questa settimana ha vinto numerosi premi e quando la vedrete capirete il perchè.
Peccato che non sia arrivata prima perchè, secondo me, il primo posto nella categoria “natura” se lo meritava tutto. Seppur nel mondo della fotografia questo blog non abbia alcun valore, per me è al “primo posto” di questa settima e chissà che non sia anche la foto del mese (a dicembre sarete voi a votare la migliore foto di novembre). 

Alcune delle foto che vedrete saranno pubblicate in riviste importanti come il National Geographic ma sono di fotografi non professionisti o che esercitano la professione in altro ambito.

La foto in questione è di “Marcello Mattesini” e sembra un quadro bellissimo ma non lo è.

Titolo: “Fenicotteri in Laguna” – Deserto Namibiano

marcello-mattesini-national-geographic-namibia1

Bellissima. Io non ho letto subito il titolo ed ero convinta fosse un quadro, un dipinto. In realtà è la natura catturata in un bellissimo scatto. Ahn quei puntini minuscoli rosa sono i fenicotteri.

Spero piaccia anche a voi.
Justine

Qualora i proprietari delle foto non vogliano che io le posti possono contattarmi immediatamente attraverso i commenti e io provvederò a rimuoverle.

E’ arrivata Maya!

Signori e Signore vi presento la piccola Maya (la foto non rende assolutamente la sua bellezza)

Ha 3 mesi ed è nata il 02/07/2008.
Continua a leggere