Earth Hour – L’ora della Terra!

banner_728x90

Il 28 marzo, dalle 20,30 alle 21,30 è l’ Ora della Terra – Earth Hour.
In tutto il mondo grandi città con i loro monumenti, piccoli comuni, aziende e singoli cittadini nelle loro case spengono le luci per chiedere ai grandi della Terra di agire contro i cambiamenti climatici. Un gesto semplice, per accendere un messaggio che risuonerà in ogni angolo del Pianeta. earth_hour

 

ADERISCI alla CAMPAGNA
e SPEGNI PER UN ORA LE LUCI

Countdown e sito ufficiale

Earth Hour: ecco come si svolgerà la maratona del clima

L’Ora della Terra, evento planetario WWF, attraverserà 25 fasce orarie, dalle coste del Pacifico ai paesi delle coste atlantiche, mirando a coinvolgere un miliardo di persone.

Il giro del mondo dell’Ora della Terra attraverserà 25 fasce orarie, dalle coste del Pacifico ai paesi delle coste atlantiche, mirando a coinvolgere un miliardo di persone con il click di un interruttore per una grande ola mondiale di buio.  Tutto inizierà alle 7.45, ora italiana, di sabato 28: dall’altro capo del mondo le prime a spegnersi (alle 20,30 locali) saranno le Chatham Islands, un piccolo arcipelago al largo delle coste neozelandesi, il luogo più lontano dall’Italia poiché distano circa 19.250 chilometri dal centro di Roma“. Dalla Nuova Zelanda in poi sarà un susseguirsi di spegnimenti spettacolari con Sydney, Pechino, Tokyo, Bangkok, Nuova Delhi, Mumbai, passando per Roma, Parigi, Atene, Madrid, Budapest, Copenaghen e finire a ovest con Rio de Janeiro, New York, San Francisco. Chiuderà la maratona Las Vegas .Per citarne solo alcune.  Continua a leggere

Annunci

E’ arrivata Maya!

Signori e Signore vi presento la piccola Maya (la foto non rende assolutamente la sua bellezza)

Ha 3 mesi ed è nata il 02/07/2008.
Continua a leggere

Voi come lo fate?

Ehi a che pensate ehh! Maliziosi so a che state pensato ma non voglio sapere questo … per carità … eheheh non ve lo chiederei mai mai.

  Continua a leggere

Rieccomi

Rieccomi dopo una lungaaa assenza.

Devo dire che aprendo la mia pagina di amministrazione di wordpress ho notato notevoli cambiamenti grafici. Confesso che amavo molto di più quella di prima. Semplice, chiara, intuitiva, pulita. Ora ho qualche difficoltà a trovare le cose … e la prima pagina è davvero piena piena piena di informazioni…. dovrò farci solo l’occhio … spero!!! Anche la pagina di Scrivi Articolo era un pò più comoda prima. Si aveva tutto a portata di mano.

Vabbe mi abituerò …!

Nel frattempo cerco di riappropriarmi del mio tempo. Lo sapevate che stiamo traslocando? Un vero incubo e la cosa che mi preoccupa di più è che il peggio deve ancora arrivare. Bicchieri, piatti, vasi, oggetti ecc da incartare, sistemare negli scatoloni e poi rilavare e risistemare … senza poi parlare di tutti i mobili!!! Eh si ci portiamo via anche quelli. Da panico!!!!! Anche per questo sono stata un pò impegnata, soprattutto da quando sono ricominciate le lezioni all’Università … ricordate “il sapere di non sapere”?

Si insomma … tra pittori e cartongessisti da prendere per le orecchie e la scelta di un WC piuttosto che un altro … filosofeggio!!! Ma sapete quanti WC (e bidet) esistono? Di quanti tipi? Non mi ero mai posta il problema di questa scelta e non pensavo nemmeno lo fosse a dire il vero. Tutto finchè non ho visto quello che ci ha proposto il rivenditore e quello che hanno da 30 anni i miei genitori … il mini e quello XXL. Quelli moderni sono tutti piccoli e che cavolo!!! Il top è stato quello TWIN (per fortuna non ho problemi di spazio) ma l’aveto mai visto? … bello esteticamente ma poi …! Wc e Bidet attaccati mi chiedo come si possano utilizzare. Comunque è stata dura ma li abbiamo scelti tutti. Belli, comodi, grandi, misto tra classico e moderno (vedremo poi quando li montano). Eheheheh!!! Lo so è un argomento demente.

Vi assicuro che non ne posso, comunque, di lottare con muratori, pittori, idraulico, elettricista, falegname, marmista ecc. Per non parlare della polvere e della nebbia che c’è li dentro. Non vedo l’ora di andare dentro e non solo per finire di fare le corse e le lotte ma anche perchè spero di cuore di ricominciare da li la mia vita!

Ciao Just

Elettricisti Verdi

Bella questa idea di GreenPeace dovrebberlo farlo in tutta Italia … e dovremmo farlo ognuno nella propria casa, negozio, studio, ufficio ….!  Queste lampadine fluorescenti compatte permettono di risparmiare fino all’80% di elettricità (un pò di soldini in meno alle società elettriche e più in tasca nostra non sarebbe male no?) e di emissioni di gas serra (e tutti respiriamo meglio e un pò più sano)!!!


da GreenPeace 
del 15/02/2008

Roma, Italia — Domani 16 febbraio è il terzo anniversario del Protocollo di Kyoto. Per tutta la settimana e in tutta Italia gli “elettricisti verdi” di Greenpeace hanno sostituito lampadine incandescenti con lampadine a risparmio energetico. Hanno fatto visita a università, negozi, mercati comunali, chiese e famiglie. Per salvare il clima. Con un semplice gesto di rivoluzione energetica… Continua a leggere

Il Parquet. Guida alla scelta by GreenPeace

testata-parquet-greenpeace.jpg

I parquet che danneggiano/non danneggiano l’ambiente.

Oggi ho scoperto che Greenpace ha creato una guida alla scelta del parquet davvero molto interessante.
Denuncia l’utilizzo di alcune specie di legno protette per parquet o per oggetti per la casa (tavoli, sedie, porte, mobili ecc…).
Non avevo idea che anche il Wengè fosse tra questi visto il suo boom degli ultimi anni nel mercato dell’arredamento (anche se molti quando dicono wengè si riferiscono al colore e non al materiale ma meglio chiedere bene)!

Comunque, chi come me si avvicina alla scelta del Parquet dia uno sguardo a quanto segnalato da Greenpeace. Con la sua scelta potrebbe aiutare l’ambiente non danneggiandolo oppure contribuire a distruggerlo.

E’ davvero interessante!

Buona Lettura  Continua a leggere