E’ ancora la Festa della Donna?

8 marzo – Giornata Internazionale della Donna

E’ la giornata in cui le donne consacrano le loro vittorie politiche, sociali ed economiche. E’ la giornata in cui tutte le donne si sentono parte di qualcosa di grande e di una crescita costante (almeno così pensavo).

Oggi però ho letto una notizia sconcertante: le donne in Italia riusciranno ad avere il potere (la cosidetta parità?) fra più di 200 anni  – saremo più lenti delle donne inglesi !!!

200 anni?!?!?!!?!?!?!
E siamo nel 2008 … direi che è davvero sconcertante e vergognoso ma l’Italia – e non solo- è anche questo purtroppo!!

***********************************************************************************************
Leggete un pò qui:

Ci vorranno almeno duecento anni perché le donne inglesi raggiungano la parità con gli uomini. Pur avendo, loro, il 20 per cento di presenza femminile in Parlamento e l’11 per cento dei posti di direttore nelle più grandi aziende. E l’Italia? Quanto ci metterà il nostro Paese, dove in Senato siede appena l’8,1 per cento di donne e alla Camera l’11,5? Quando verrà raggiunta la parità se nei consigli di amministrazione delle maggiori cinquanta imprese italiane le donne sono un misero 1,3 per cento e in quelle quotate in Borsa arrivano solo ad un risicato 2,6?

Duecento anni per le donne inglesi, che pure stanno molto meglio delle italiane. Ma nel Paese che trent’anni fa ha consentito proprio ad una donna, Margaret Thatcher, di diventare premier, non sono contenti affatto. Secondo il rapporto della Commissione per le pari opportunità, al tasso d’incremento attuale occorreranno 200 anni e 40 elezioni per raggiungere la parità in Parlamento. Fuori, nelle aziende e nel settore giudiziario, bisognerà aspettare 40 anni.

RUOLI DIRETTIVI—L’Italia ci arriverà molto dopo! leggi tutto
************************************************************************************************
 
Oggi la Giornata della Donna è festeggiata solo in pizzeria, locali, ristoranti, pub e magari anche striptease o cose similari.
Da un lato è quella giornata in cui si approfitta e si esce con le amiche ma in realtà non vengono mai affrontati problemi seri anzi si cerca proprio di evitare.
Secondo me invece questa giornata dovrebbe ricordarci cosa e chi siamo e dove vogliamo arrivare.
Dovremmo guardare in faccia i problemi che ci riguardano direttamente e pretendere che vengano affrontati.
Io non sono femminista ma ritengo che molti problemi siano sottovalutati e che ciò sia grave. Grave per le violenze subite, per la paura che ci portiamo dietro ma non solo … anche per le ingiustizie, per le insoddisfazioni professionali, per la disparità di trattamento (provate a favi assumere se siete sposate ma senza figli ad esempio)… grave perchè dentro abbiamo una grandissima forza e grandissima volontà (oltre che tutta un’altra serie di numerose qualità) ma se la società non ci da gli strumenti quelle da sole fanno molto ma non quanto potrebbero. Se solo potessimo potremmo diventare ancora più grandi e fare cose ancora più grandi.
Ci sarebbe da scrivere tanto tanto su questo argomento ma ora l’unica cosa che voglio fare è quello di Augurare a tutte le donne di raggiungere i propri obiettivi cercando di superare i limiti che la società non riesce a rimuovere da sola. Voglio augurare a tutte di trovare quello che ognuna desidera profondamente.
Buon 8 marzo a tutte!!!
Justine
Ps.:  Per sapere il perchè di questa Festa, il perchè delle mimose e perchè l’8 marzo? Leggete qui (Origine Festa Donna).
Lo sapevate che dell’incendio della Cotton avvenuto in America, provocato dal proprietario per bloccare le proteste delle donne – incendio che costo la vita di tutte le operaie-  non c’è alcuna prova storica e quindi probabilmente non è mai esistito?
Piuttosto la giornata della Donna sembra derivare da un altro fatto storico, l’incendio della fabbrica triangle – qui (Incendio Fabbrica Triangle) – avvenuto il 25 marzo e non l’8!
Just
mimosa1.jpg
Advertisements

Una Risposta

  1. Questa “festa” la donna se l’è guadagnata con sacrificio, sudore e pagando caro ogni piccolo passo fatto. Si pensava fossero diritti acquisiti ma mi sa che tra un po’ tocca tornare in strada a difenderli…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: