Elettricisti Verdi

Bella questa idea di GreenPeace dovrebberlo farlo in tutta Italia … e dovremmo farlo ognuno nella propria casa, negozio, studio, ufficio ….!  Queste lampadine fluorescenti compatte permettono di risparmiare fino all’80% di elettricità (un pò di soldini in meno alle società elettriche e più in tasca nostra non sarebbe male no?) e di emissioni di gas serra (e tutti respiriamo meglio e un pò più sano)!!!


da GreenPeace 
del 15/02/2008

Roma, Italia — Domani 16 febbraio è il terzo anniversario del Protocollo di Kyoto. Per tutta la settimana e in tutta Italia gli “elettricisti verdi” di Greenpeace hanno sostituito lampadine incandescenti con lampadine a risparmio energetico. Hanno fatto visita a università, negozi, mercati comunali, chiese e famiglie. Per salvare il clima. Con un semplice gesto di rivoluzione energetica…

Passare a lampadine fluorescenti compatte permette di risparmiare fino all’80 per cento di elettricità ed emissioni di gas serra. Cestinare le vecchie incandescenti, quindi, è la prima cosa da fare per risparmiare soldi in bolletta e far bene all’ambiente.In questi giorni molti soggetti sono impegnati in attività di sensibilizzazione di questo tipo. Spegnere le luci per un’ora in uffici, palazzi comunali e negozi è un’importante iniziativa di sensibilizzazione. Ma è cambiando gli elettrodomestici inefficienti che possiamo realmente salvare il clima.Già solo rimuovendo le lampadine incandescenti dalle case degli italiani potremmo evitare l’immissione di tre milioni di tonnellate di CO2, pari a circa il tre per cento del deficit dell’Italia dagli obiettivi di Kyoto. Un ritardo che dall’inizio dell’anno a oggi è già costato al Paese circa 230 milioni di euro.

A Verona gli “elettricisti verdi” hanno fatto visita alle nonne. A Bari, armati di lampadine fluorescenti, sono andati in giro per famiglie. A Genova sono stati al mercato comunale di frutta e verdura in pieno centro città. A Pescara hanno sostituito le lampadine in un’emeroteca gestita dagli studenti nell’università. Giovedì pomeriggio è toccato ai negozi del centro di Firenze. A Roma sono stati al Liceo Aristofane. Diverse iniziative anche a Livorno, Castelli Romani, Viareggio, Crema, Palermo, Catania, Padova.

L’attività fa parte della campagna “Bando alle Incandescenti”, lanciata lo scorso ottobre da Greenpeace per chiedere alle maggiori catene della grande distribuzione – Coop, Esselunga, Auchan – di rimuovere dai propri scaffali le lampade nemiche del clima. Il governo italiano ha già messo al bando le incandescenti a partire dal 2011. Continuare a commercializzare lampade incandescenti è un crimine contro l’ambiente.

LEGGI ARTICOLO COMPLETO

VEDI SITO GREENPEACE

Advertisements

Una Risposta

  1. Per fortuna arrivo da una famiglia in cui il rispetto per l’ambiente ed il risparmio energetico sono sempre stati punti fermi. L’iniziativa “M’illumino di meno” della scorsa settimana la faccio tutti i giorni nel mio piccolo, comunque BRAVA a rammentare che volendo, risparmiare , si può!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: